Anteprima sui mercati – Piena fase di assestamento

Nasdaq C. Seduta negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2257 (-0,91%) Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è cominciato un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio 2010 a 2100. Il rialzo dai minimi del 05 febbraio 2010 ha portato l’indice sull’obiettivo indicato, la resistenza … Continua a leggere

Anteprima sui mercati – Rimbalzo e assestamento

Nasdaq C. Seduta certamente positiva per il Nasdaq C., che chiude sul massimo a 2278 (+3,73%) Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è iniziato un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio 2010 a 2100. Il rialzo in essere dai minimi del 05 febbraio 2010 ha portato … Continua a leggere

Anteprima sui mercati – Forte rimbalzo sui minimi: indispensabile conferma

Nasdaq C. Seduta leggermente negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2195 (-0,68%) Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è intavolato un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio 2010 a 2100. Il rialzo in essere dai minimi del 05 febbraio 2010 ha portato l’indice sull’obiettivo … Continua a leggere

Anteprima sui mercati – Tenuta dei minimi: nuovo tentativo di rimbalzo

Nasdaq C. Seduta lievemente negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2211 (-0,12%), dopo un minimo a 2141 Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è cominciato un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio a 2100. Il rialzo in essere dai minimi del 05 febbraio 2010 … Continua a leggere

Blue chips Europa – Analisi mercato

EURO STOXX 50 (PC 2490 contratto scadenza giugno 2010) La violazione di quota 2800, a inizio maggio 2010, ha condotto le quotazioni a toccare un minimo a 2333 il 06 maggio 2010. Il recente rimbalzo a “V” ha ricondotto il future in prossimità di 2750/2800 dove sono prevalse le vendite. Nelle ultime sedute abbiamo assistito a nuove discese che hanno … Continua a leggere

Panoramica settore energia eolica

La performance del settore dell’energia eolica continua a essere negativa, soprattutto a causa della mancanza del credito bancario, un fenomeno che si concretizza nell’erosione del portafoglio ordini delle principali società del settore. Unitamente a ciò, gli operatori occidentali stanno incontrando difficoltà ad entrare nel mercato cinese, dove due società locali, Sinovel Wind Co. e Xinjiang Goldwind Science & Technology Co., … Continua a leggere

Anteprima sui mercati – Rimbalzo sui supporti: quadro tecnico ancora incostante

Nasdaq C. Seduta positiva per il Nasdaq C., che chiude a 2229 (+1,14%), dopo un minimo a 2166 Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è intrapreso un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio 2010 a 2100. Il rialzo in essere dai minimi del 05 febbraio 2010 … Continua a leggere

Lavorare sino a 13 ore consecutive per 40-50 euro lordi al giorno

Negli ipermercati e supermercati italiani si sente sempre di più presente la figura del cosiddetto promoter, ovvero lavoratrici e lavoratori che, soprattutto nel fine settimana, promuovono con diverse modalità alcuni tra i prodotti in vendita. Oltre a proporre pannolini e formaggi, vini e detersivi, tra le attività dei promoter vi è anche l’allestimento degli scaffali coi prodotti di un determinato … Continua a leggere

Anteprima sui mercati – Test dei supporti: probabili rimbalzi

Nasdaq C. Seduta assolutamente negativa per il Nasdaq C., che chiude sul minimo a 2204 (-4,11%) Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è instaurato un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio 2010 a 2100. Il rialzo in essere dai minimi del 05 febbraio 2010 ha portato … Continua a leggere

Anteprima sui mercati – Procede il tentativo di assestamento: possibili rimbalzi

Nasdaq C. Seduta negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2298 (-0,82%), dopo un minimo a 2271 Dal massimo a ridosso di 2320 dell’11 gennaio 2010, è iniziato un veloce movimento correttivo che si è spinto in accelerazione fino a toccare un minimo il 05 febbraio 2010 a 2100. Il rialzo in essere dai minimi del 05 febbraio 2010 … Continua a leggere