Anteprima mercati – Usa rimbalzo effimero dopo il taglio fissi Fed

Nasdaq C. Seduta leggermente negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2349 (-0,38%), dopo un rimbalzo a 2396 Per le prossime sedute: da inizio anno, fallito il test di 2725, l’indice inverte tendenza e scende in accelerazione verso i minimi di metà agosto a 2385. La rottura di 2385 ha spinto le quotazioni, in un vero e proprio panic-selling, … Continua a leggere

360° Economia Quotidiana

Lavoratori stagionali 9 su 10 non hanno un contratto e prendono tra i 3 e i 5 euro all’ora Da luglio a novembre del 2007 Medici senza frontiere che ha intervistato circa 600 immigrati impiegati nel settore agricoltura, raccolta della frutta e della verdura, nelle regioni del Sud (il 72% di questi sono senza permesso di soggiorno) impegnati nella raccolta … Continua a leggere

360° Economia Quotidiana

Causa OGM il futuro della filiera agroalimentare è segnato Si parla ormai da anni ma solo adesso lo scenario inizia ad essere chiaro, infatti, gli analisti credano che sia possibile dichiarare che sono a rischio le produzioni tipiche italiane con denominazioni DOP/IGP comunitarie da qui al 2013, questo anche perche i margini di manovra affinché l’Italia possa continuare a perseguire … Continua a leggere

Anteprima mercati – Rimbalzo perde spinta in attesa della Federal Reserve

Nasdaq C. Seduta negativa per il Nasdaq C., che chiude sui minimi a 2326 (-1,47%), dopo un massimo a 2408 Nelle ultime settimane del 2007, discesa da 2860 (massimi del 31 ottobre) a 2540, quindi rimbalzo verso 2725, seguito da una correzione a 2550 ed un nuovo rimbalzo verso 2725. Per le prossime sedute: da inizio anno, fallito il test … Continua a leggere

360° Economia Quotidiana

Quotazioni record per grano e cereali in controtendenza con mercati finanziari In questi ultimi giorni al Chicago Board of Trade (Cbt), che rappresenta il punto di riferimento del commercio internazionale delle materie prime agricole, crescono le quotazioni del grano e degli altri cereali in netta controtendenza rispetto ai mercati finanziari mondiali.   Con il World Economic Forum (WEF) di Davos … Continua a leggere

Anteprima mercati – Prosegue il rimbalzo, volatilità in calo

Nasdaq C. Seduta molto positiva per il Nasdaq C., che chiude sui massimi a 2361 (+1,92%) Nelle ultime settimane del 2007, l’indice ha effettuato una discesa da 2860 (massimi del 31 ottobre) a 2540, per poi avviare un rimbalzo che ha condotto poco sopra 2700, seguito da una correzione a 2550 ed un nuovo rimbalzo verso 2725. Per le prossime … Continua a leggere

Anteprima mercati – Fase di rimbalzo e assestamento

Nasdaq C. Seduta positiva per il Nasdaq C., che chiude sui massimi a 2316 (+1,05%), dopo un nuovo minimo a 2203 Nelle ultime settimane del 2007, l’indice ha effettuato una discesa da 2860 (massimi del 31 ottobre) a 2540, per poi avviare un rimbalzo che ha condotto poco sopra 2700, seguito da una correzione a 2550 ed un nuovo rimbalzo … Continua a leggere

Anteprima mercati – Gli Usa tengono i supporti: probabile inizio fase di assestamento

Nasdaq C. Seduta molto negativa per il Nasdaq C., che chiude a 2292 (-2,04%), dopo un nuovo minimo a 2221 Nelle ultime settimane del 2007, l’indice ha effettuato una discesa da 2860 (massimi del 31 ottobre) a 2540, per poi avviare un rimbalzo che ha condotto poco sopra 2700, seguito da una correzione a 2550 ed un nuovo rimbalzo verso … Continua a leggere

Blue chips Europa – Analisi mercato

DJ EURO STOXX 50 Da metà dicembre 2007, fallito il test di 4500, l’indice è ridisceso verso il supporto a 4300 Per le prossime sedute: da inizio 2008, si è avuto un progressivo peggioramento del quadro tecnico, con le quotazioni che si sono spinte verso i minimi di metà agosto a 4030. L’incapacità di reagire su questi livelli ha provocato … Continua a leggere

360° Economia Quotidiana

Borse mondiali il seguito della saga del lunedì nero L’avvio della settimana finanziaria in fase così negativa per i mercati globali deve essere letto con attenzione, poiché avviene contestualmente a particolari condizioni, infatti, oltre alla naturale speculazione, è necessario considerare la chiusura di ieri delle borse statunitensi a causa del Marter Luther King Day. Un ulteriore fattore che ha pesantemente … Continua a leggere